...
......

SCOPRI
I FILM
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

SCOPRI
I PIATTI
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

SCOPRI
I VINI
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

RACCONTA
LA TUA CINEGUSTOLOGIA

_________________________


Marco Lombardi

Dopo anni di lavoro in azienda nelle vesti di direttore del personale, a un certo punto trasforma la passione per il giornalismo in vero e proprio lavoro. “Colpa” della critica cinematografica che in poco tempo porta Marco a scrivere e condurre dei programmi radiofonici (su “RadioTre” e “RadioDue”) e televisivi (a “Rai Futura”), a collaborare con vari periodici e quotidiani (fra cui "L'Unità" e "Il Sole24ore"), a dirigere dei festival cinematografici (“Filmondo” e il “Festival della Cinegustologia”), a selezionare le opere prime per la Mostra del Cinema di Venezia (sezione "La Settimana della Critica") e per gli European Film Award, e a tenere dei corsi all'Accademia d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico". Attualmente scrive su "Il Messaggero" (di cultura ed enogastronomia), insegna all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ("Cinema ed enogastronomia"), all’Università “Sapienza” di Roma (dove cura un laboratorio di Radiogustologia), all’università telematica “Pegaso” (“Psicologia degli eventi ambientali e culturali”) e ai Master di Comunicazione enogastronomica di Gambero rosso (a Roma, Napoli e Milano). Saltuariamente tiene anche delle lezioni al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e Milano.


Marco Lombardi

Dopo aver pubblicato con Etas (RCS) "Il grande libro del cinema per manager" ed "Il grande libro della letteratura per manager", e aver co-sceneggiato/co-prodotto (con la Grillo film , da lui fondata) il film "Into the blue", che ha partecipato a vari festival ed è uscito nelle sale italiane, e dopo aver vinto il Premio Cesare Pavese per la raccolta di poesie "Il moto che ci resta" (Genesi), ha scritto tre romanzi: "I nuovi amici", un giallo che ha la particolarità d'essere tutto ambientato in azienda; "Terremotività", che parte dalle suggestioni di "Into the blue"; “GiokaconMe”, un noir erotico. Last but not least, c'è la Cinegustologia, una specie di corto circuito fra le sue più grandi passioni, il cinema e l'enogastronomia... dopo aver scritto “Gustose visioni – dizionario di cinema enogastronomico” (Iacobelli editore, 2014) che, oltre a poter vantare la prefazione di Heinz Beck, è un viaggio all’interno di quei film che – sin dai tempi del muto – si sono serviti della tavola come “scheletro narrativo”, nel 2020 ha pubblicato con Fausto Lupetti Editore “La Cinegustologia e il Media Entertainment”. Da agosto 2020 è autore e conduttore del programma televisivo “Come ti cucino un film”, in onda su Gambero Rosso HD, in cui ogni volta racconta una pellicola appena uscita nelle sale trasformando cinegustologicamente in piatti o tre suoi personaggi, o tre suoi temi, o tre sue anime.