Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

...
......

SCOPRI
I FILM
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

SCOPRI
I PIATTI
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

SCOPRI
I VINI
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

RACCONTA
LA TUA CINEGUSTOLOGIA

_________________________


I Film



CANNES 2017: Fortunata

di Sergio Castellitto, con Jasmine Trinca, Stefano Accorsi, Alessandro Borghi, Edoardo Pesce, Nicole Centanni, Hanna Schygulla.
ITALIA 2017

Con questa pellicola – l’unica italiana all’interno della selezione ufficiale di Cannes 2017, anche se solo nella sezione collaterale Un Certain Regard – Sergio Castellitto si conferma autore di un cinema popolare pieno di vitalità disperata e di colori che, ritraendo in maniera “post-melodrammatica” la duplica anima coatta-borghese di Roma, riecheggiano in effetti molti cliché. Il film narra infatti la storia di una giovane madre – Fortunata, alias Jasmine Trinca – da un lato vessata dall’ex marito (violento), dall’altro “tentata” dallo psicologo che ha in cura la figlia piccola. In più lei è sommersa di debiti visto che, coi pochi soldi che guadagna facendo la parrucchiera a domicilio, ha messo su un negozio tutto suo insieme a un amico d’infanzia che di fatto poco l’aiuta, essendo tossico e fragile.

Il film è un riso venere con zucchine, gamberetti e crema di zafferano. Fortunata, infatti, sa che per realizzare i propri sogni bisogna essere duri come il riso venere (che va mangiato quasi crudo), ma nel far questo non ha fatto i conti con la forza dell’amore verso lo psicologo, data dalla dolce e piccante cremosità dello zafferano che “invade” quel riso. Anche la dolcezza delle zucchine parla d’amore, mentre la loro parziale crudezza rimanda al rapporto difficile con la figlia Barbara e allo stesso passato doloroso della protagonista. Ci sono poi i gamberetti che si trovano – sparsi – nel riso a conferire un “effetto sorpresa” dolce e tenero che punteggia alcuni accadimenti piacevolmente imprevisti, ma c’è anche il sapore amaro e aspro delle scorzette di limone che fanno pensare al rapporto difficile tra Fortunata e il suo ex marito.

Alessia Porsenna


P

otiche