Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

...
......

SCOPRI
I FILM
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

SCOPRI
I PIATTI
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

SCOPRI
I VINI
CON LA CINEGUSTOLOGIA
________________________

RACCONTA
LA TUA CINEGUSTOLOGIA

_________________________


I Piatti

Straccetti di manzo croccante in salsa agrodolce
“Dimsum”, Milano
Febbraio 2014

“Dimsum” non è il solito ristorante cinese: da un lato per la sua “scenografia” (composta di una grandiosa cucina a vista e di morbide luci azzurre che sanno di intimità), dall’altro per la sua fedeltà ai piatti tradizionali cantonesi, a partire dall’uso delle materie prime..

Nella cena organizzata per IDENTITA’ GOLOSE 2014 si sono distinti gli straccetti croccanti, delle semplici listarelle di carne ricoperte di pastella e successivamente fritte alle quali viene poi aggiunta una deliziosa salsa agrodoloce. Insomma, delle piccole tentazioni che mi inducono a pensare al film “The dreamers”di Bernardo Bertolucci. In questa pellicola si racconta di due giovani (Isabelle e suo fratello Theo) che, rimasti soli a Parigi mentre i genitori sono in vacanza, invitano nel loro appartamento Matthew, un giovane americano. I tre ragazzi si chiudono in casa, stabiliscono insolite regole di comportamento e arrivano a una conoscenza reciproca profonda, dopo aver esplorato emozioni intense all’interno di un crescendo di giochi mentali sempre più arditi.

L’erotismo del triangolo amoroso è croccante come il piatto, la dolcezza è riscontrabile nella personalità del giovane americano, l’acidità sta nelle dinamiche incestuose del rapporto fra Isabelle e Theo. Il mix di aceto e zucchero rappresenta dunque questo loro gioco d’amore, innocente e perverso allo stesso tempo, non privo anche di note piccanti.

In più gli straccetti, nel loro sembrare delle patatine fritte, sono fatti per essere mangiati a ripetizione. Un po’ come l’amore fra i tre ragazzi, che viene piacevolmente consumato senza interruzioni di sorta.

Alessia Porsenna